I dieci tipi di ciclista urbano (IIa puntata)

Premessa due: non vorrei che la parte prima (clicca qui per leggerla) abbia dato da pensare che io sia contro le biciclette in città, contro i ciclisti ecc. ecc. Al contrario! Secondo me – ora non sto scherzando – ce ne sono troppo poche, ci sono troppe auto. In città passare dall’uso dell’auto a quello della bici è un fatto di civiltà e di intelligenza. E’ come smettere di fumare.  Il fatto è che siamo un po’ neofiti. La bicicletta a volte non la usiamo bene. Ma anche, molti pedoni non hanno ancora capito bene cosa siano le biciclette: uno strumento di trasporto potentissimo e geniale niente affatto pericoloso per i pedoni. La promiscuità pedone-ciclista è possibile Ma siccome l’italiano medio o è un pedone o  automobilista che mai ha usato la bicicletta, non è ancora in grado di capire. E, diciamolo, alcuni ciclisti fanno di tutto per non aiutarli.

e passiamo dunque ai prossimi tipi

4 – Lo studente universitario. Non sono molto visibili, perchè vanno velocissimi. Inoltre, non sono mai fermi ai semafori perchè li passano come se non esistessero. Ma non da incoscienti. Calcolando perfettamente i tempi e le traiettorie dei veicoli in gioco. A volte li vedete qualche secondo quando – le rare volte che vanno in pista ciclabile – vi superano al volo  facendovi sentire vecchissimi. Dice, “per forza, chissà che biciclette che hanno!”  Manco per idea. Scassoni o malandatissime citybike comunali, alla schiena zaini talvolta pesanti, e qualcosa sul portapacco. Certo, mi sentirei tuttavia, dal basso della mia invidia, di suggerire talvolta un comportamento più sobrio. Cioè, passi andare contromano, passi saltare da strada a marciapiede schivando perfettamente pedoni in caso di ostacoli (automobili in senso contrario), passi fare tutto questo poco al di sotto del limite dei cinquanta, passi senza tenere il manubrio, passi anche fare tutto questo con la ragazza sulla canna della bici, ma far tutto questo leggendo libri o scrivendo con smartphone e-mail oppure anche la tesi di laurea mi pare davvero un po’ esagerato.

il tipo 4 è la positiva evoluzione del tipo 5, di cui ha scritto su Facebook Samanta Baldan a commento del link del primo episodio:

5 – Il fanciullo verga con la bici a scatto fisso.  Potenziale uligano su due ruote. Schiva i passanti, inforca le vecchie, skidda sui marciapiedi tra lo spregio degli astanti. Bici utilizzata: fixed customizzata a colori vivaci, con sella e ruote in tinta coordinata e manubrio bullhorn ( ottimo per incornare). Accessori: 4 o 5 catenacci antifurto.

ciao alla prossima. (continua)

Annunci

2 comments

    1. Fantastico! Ne vengono fuori due nuovi profili possibili: la studentessa universitaria e la professionista (in effetti avevo in mente il professionista, pensando anche a me). Ottimo. (altro profilo che ho individuato, abbastanza negativo: lo sportivo; un’altro è il vecchio, può essere divertente 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...