pagelle 2011-12 parte seconda

prima parte delle pagelle, qui

ALESSANDRO SALLUSTI. :  9. Senza Ritegno

Il 9 è dovuto al fatto che Sallusti, nel perfezionare, come quest’anno ha fatto, l’arte di scrivere titoli indecenti, da bar sport, senza ritegno insomma, è in realtà un perfetto uomo giornalista del suo tempo. Potrebbe fare ancora di meglio, certo. Ad esempio, titolare W LA FIGA un giorno in cui Mara Carfagna facesse qualche cosa di notevole (ed è questo l’unico motivo per cui purtroppo questo titolo non uscirà mai), oppure, in caso di vittoria del PD alle prossime elezioni, MERDE SIETE E MERDE RESTERETE. (non avrebbe poi tutti i torti, in fondo) Eccetera.

Ce lo immaginiamo perfettamente, il suo sforzo tutte le sere. “Dottore, è tardi, che titolo mettiamo in prima pagina?” gli chiedono da fuori dalla porta chiusa del suo studio. “Ancora un secondo“. Alessandro si spreme, e assume tutte le espressioni delle sculture di Franz Xaver Messerschmidt   e soprattutto questa.

E infine, l’idea brillante: “Culona, due spincioni di negro ti bastano o ne vuoi altri?!” (Facebook inondata dal titolo, postato da indignati) Gli etciù aashtag (salute, grazie) di twitter vanno in tilt per #culona spincioni negro.

ROCCO PAPALEO. 7 – Domestico. Come fai a dare un’insufficienza a uno che fa uno spot per l’Eni e riesce a farla apparire come una associazione di benefattori? Vero che non è nuovo a miracoli di questo genere. Ad esempio, a tratti aveva fatto sembrare il Festival di Sanremo la Fiera del Caciocavallo Podolico o dei Fagioli di Sarconi. Il che non è male davvero, detto senza ironia.

E quindi: “lo so che sei un poveraccio, e hai giusto i soldi per guardare la tele a casa questo fine settimana; passa a fare il pieno da Eni, offro io, e chi non fa il pieno con me, peste lo colga (ah, no, quello era un vecchio spot, anche demodè: una maledizione con la peste?). Tutto questo, mentre in pantofole, mutande e canottiera, fa colazione, con la barba da fare, grattandosi lo scroto, ecc.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...